San Pietro al Tanagro

Turismo ambientale e antichi riti

Pubblicato il

Il paese deve il suo nome al Santo Patrono San Pietro e al fiume Tanagro che scorre nelle vicinanze.

Data la felice posizione geografica, San Pietro al Tanagro si pone come meta del turismo ambientale, con escursioni in località Difesa, caratterizzata da un suggestivo sentiero presso il torrente Setone, con cascate naturali ideali per gli amanti del rafting e trekking nel Cilento.

Da visitare la Chiesa di Santa Maria del Piano, risalente al 1530. Si narra che la statua della Madonna venne ritrovata su di un albero di carpino, dove venne poi edificata la chiesa, con annesso convento.

Da non perdere la festività del Santo Patrono Pietro Apostolo il 29 giugno, durante la quale si svolge “la fontana del latte e del vino”: i due prodotti allungati con l’acqua fuoriescono da una fontana di legno ricostruita, da tubi comunicanti con recipienti posti in alto.
La tradizione vuole che compiendo questo rito propiziatorio, i prodotti della terra siano sempre abbondanti.