In barca nelle grotte

Pubblicato il

All’imbocco del Vallo di Diano, chi viene da Nord trova le rinomate Grotte dell’Angelo, meglio conosciute come Grotte di Pertosa, un importante sito speleologico creatosi nel corso di milioni di anni a causa di un fiume sotterraneo situato nel ventre dei Monti Alburni, una catena montuosa fortemente carsica a causa della natura calcarea della roccia presente.

Il complesso ipogeo delle Grotte di Pertosa – Auletta si snoda per una lunghezza di circa tremila metri, sospesi tra cielo, terra e acqua, in un’alternanza suggestiva ed emozionante. La fama delle Grotte di Pertosa è legata soprattutto al tratto che bisogna percorrere in barca per potere accedere dall’ingresso per circa 200 metri nella cavità sotterranea, a seguito dello sbarramento dell’acqua abbondante proveniente da una sorgente interna. Spettacolari gli ambienti formatisi e le forme che si presentano allo stupito visitatore, lungo un percorso di circa 1 Km ricco di concrezioni e colori.Le Grotte recano segni evidenti dell’ininterrotta presenza umana fin dall’età del bronzo, nonché un complesso di palafitte risalenti al Medio Bronzo unico in Europa e al quale è dedicato il Museo MIdA – Musei Integrati dell’Ambiente.
Luogo: Pertosa

Siti da visitare e/o attività previste: Grotte di Pertosa

Tema: ambientale

Tempi: 1h (percorso base)

Grado di difficoltà a piedi: facile

Raggiungibilità della location: pullman

Punto di arrivo e partenza: Pertosa, parcheggio delle grotte

Abbigliamento consigliato: abiti comodi, scarpe comode

Accesso disabili: parziale (se accompagnati)

Giorno chiusura: lunedì se non festivo (ma aperto comunque per gruppi su prenotazione)

Prenotazione: consigliabile – contattare  Cilentomania

Tipologia delle attività: visita guidata

condividi su
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn