Pubblicato il

Controne

Controne sorge ai piedi dei Monti Alburni, una delle catene montuose più importanti dell’entroterra cilentano. A Controne vi sono le coltivazioni tipiche cilentane, come i secolari uliveti dai quali si ricava il rinomato olio extravergine d’oliva del Cilento. Ma su tutta l’economia agricola contronese, primeggia il fagiolo di Controne, coltivato ancora seguendo vecchie usanze e…  Read more

Pubblicato il

Corleto Monforte

Corleto Monforte  sorge alle pendici dei Monti Alburni. Il nome deriva dal termine latino ‘coryletum’, cioè ‘bosco di noccioli, e dal nome dei locali feudatari. Corleto Monforte ha origini antiche, testimoniate da alcuni resti di un insediamento urbano di origine romano-lucano situati in località Piano del Bue, zona di grande interesse archeologico. Le poche case risalgono il…  Read more

Pubblicato il

Cuccaro Vetere

Questo piccolo borgo ha origini antiche e sorge alle falde del Monte Sacro o Gelbison. Risale al 1333 la costruzione del convento francescano, della cui struttura originaria restano imponenti ruderi che recano le tracce di affreschi di una certa rilevanza. All’interno del monastero i monaci veneravano un pezzo della Croce di Cristo, oggi custodito nella…  Read more

Pubblicato il

Felitto

Felitto si trova nell’Alta Valle del fiume Calore, in una delle zone più incontaminate del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Arroccato sulla Rupe di San Nicola, Felitto domina la valle fluviale che , circondata da una vegetazione fitta e lussureggiante, costituisce  l´Oasi WWF delle Gole del Calore. Un ambiente incontaminato accoglie i numerosi turisti…  Read more

Pubblicato il

Futani

Futani è un piccolo Comune che sorge nell’entroterra cilentano alle falde del Monte Scuro. Futani ha origini medievali, come testimoniano le due frazioni Castinatelli ed Eremiti. Ai monaci benedettini si deve l’eremo della contrada Eremiti, dedicato a Santa Cecilia. Dell’antica abbazia, fondata nel 1022, non restano che poche mura dirute. Da vedere a Futani anche la Chiesa di S. Marco, che…  Read more

Pubblicato il

Gioi

Gioi sorge sulla parte più alta di una collina a forma di giogo. Proprio dal latino “iugum” deriverebbe, secondo alcuni studiosi, il suo nome. Sin dal Medioevo Gioi era circondato da massicce mura e da porte, alcune delle quali visibili ancora oggi. Meritevoli di visita sono a Gioi il Castello, le varie chiese parrocchiali, il…  Read more

Pubblicato il

Giungano

Giungano è un centro cilentano di origine greca: il territorio fu infatti abitato dalla popolazione della decaduta Paestum. La prima costruzione civile è stata datata 1003 d.C., quando un certo Zappulli edificò la prima casa. Il nome  trae origine dalla rinomata abilità degli abitanti nella lavorazione del giunco. Dal punto di vista artistico da visitare: il Palazzo Ducale risalente…  Read more

Pubblicato il

Laureana Cilento

L’origine di Laureana risale all’arrivo dei monaci Basiliani che costruirono vari cenobi. Probabilmente proprio dalle “laure” basiliane,  ossia le celle dei monaci, prese il nome il castello, edificato per difendersi dalle incursioni saracene. Il feudo di Laureana, importantissimo nel Medioevo per la sua posizione, ha subito nel corso dei secoli molte vicissitudini, fino al suo…  Read more

Pubblicato il

Laurino

Arroccato su una collina, a ridosso del Monte Cavallo, si trova Laurino, il cui centro abitato è tuttora situato tra i resti delle antiche mura del borgo medievale. Laurino affonda le sue radici in epoca precristiana: fu fondato, infatti, dai Sanniti Pentri. Laurino è la zona ideale per effettuare escursioni naturalistiche. Presso le gole del fiume Calore,…  Read more

Pubblicato il

Laurito

Laurito sorge ai piedi del monte Fulgenti, nell’alta valle del fiume Mingardo. Deve il suo nome ad una Laura fondata da un gruppo di monaci di rito bizantino. Intorno al XV secolo il paese cominciò ad assumere l’attuale conformazione, essendosi gli abitanti ritirati intorno alla Cappella di San Filippo di Agira, patrono del paese, tempio…  Read more