Casalbuono

Artigianato e natura

Pubblicato il

Casalbuono è un piccolo Comune del Cilento ai confini con la Basilicata.

La tradizione vuole che il villaggio, il cui nome originario era ‘casale nuovo’, sia stato fondato dai profughi del centro romano di Caesariana, saccheggiato dai saraceni nel 915.

Il Comune sorge su un colle roccioso sulla sinistra dell’Alto Calore nel Vallo di Diano, immerso nel verde e nella natura incontaminata Tra i boschi e le rive del fiume Calore vengono organizzate numerose attività come trekking e divertentissime escursioni.

Punti di interesse artistico di Casalbuono sono la Chiesa Madre Santa Maria delle Grazie del XII secolo e i ruderi del castello che fu sede dei Sanseverino e di altre famiglie nobili che si sono succedute nel tempo sul territorio.

I prodotti artigianalitipici dell’entroterra cilentano   sono legati alla lavorazione del legno, del ferro battuto e vimini.